Statuto

Art.1) : Costituzione documentazione durata.

L’anno millenovecentosettanta il giorno ventinove del mese di agosto, si costituisce ai sensi e per gli effetti degli articoli 36 e seguenti del codice civile tra i sigg.:

1) MANFREDI Vito Vincenzo nato il 16/4/1920;
2) VIGGIANO Giuseppe Mario Rosario Salvatore nato il 2/10/1910 ;
3) VIGGIANO Antonio nato il 29/10/1948;
4) VIGGIANO Domenico Leonardo nato il 24/9/1943;
5) GENOVESE Leonardo nato il 2/1/1928;
6) SABIA Giuseppe nato il 5/11/1910;
7) IMBRENDA Donato nato il 23/3/1940;
8) MARTINELLI Donato nato il 24/1/1938,

Tutti nati e domiciliati in Avigliano, una Associazione per lo sviluppo dell’attività musicale, folkloristiche e canti e suoni popolari denominata “GRUPPO FOLKLORISTICO AVIGLIANESE” con sede in Avigliano (Potenza) Via Salita Teatro. L’Associazione avrà la durata di dieci anni e potrà essere prorogata.

Art. 2) – Scopi

Il gruppo non avrà scopo di lucro e si propone di migliorare mantenere e favorire la formazione musicale, culturale e sociale della collettività, per raggiungere gli scopi sopra descritti il Gruppo dovrà: – cercare di avvicinare le popolazioni alla musica e al canto attraverso conferenze, lavoro di gruppo e lezioni di musica. – Effettuare delle ricerche e degli studi. – Promuovere e sostenere attività ricreative in campo culturale e musicale. Il Gruppo può aderire ad organizzazioni e ad iniziative comunali, provinciali, nazionali, ed internazionali che si propongono fini similari, per attuare un aiuto reciproco e per contribuire allo sviluppo sociale e culturale della comunità.

Art- 3) – Patrimonio

Il patrimonio del Gruppo è formato da: – contributi di persone, associazioni e aziende; – Autofinanziamenti; – Finanziamenti e contributi di Enti Pubblici; – Donazione. Tutte le contribuzioni costituiscono, salvo eventuali specifiche destinazioni, un fondo comune indivisibile da destinare alle attività musicali e culturali.

In caso di scioglimento del Gruppo, adempiuto le obbligazioni in corso, i restanti beni saranno devoluti a quegli Enti che saranno ritenuti idonei a proseguire fini analoghi.

Art. 4) – Funzionamento

A) Assemblee
L’Organo supremo per il funzionamento del gruppo è l’assemblea degli associati. L’assemblea delibera su qualsiasi oggetto a maggioranza dei presenti. Per la validità delle sue riunioni, che saranno presiedute dal Presidente del Gruppo, è necessario la presenza di almeno la metà degli associati in prima convocazione e qualsiasi numero in seconda convocazione che non potrà essere fatta prima di ventiquattro ore dalla prima convocazione. Le deliberazioni saranno verbalizzate e sottoscritte dal Presidente e dal Segretario.
Fra l’altro l’assemblea:
-Nomina il Presidente che dura in carica tre anni
-Nomina il segretario che dura in carica tre anni
-Nomina speciali commissioni per facilitare collegamenti interni e contribuire allo sviluppo dell’azione del gruppo. L’assemblea si deve riunire ogni qualvolta sarà necessario.

B) Presidente
Come presidente verrà scelto un elemento tecnico del lavoro cui il gruppo si è prefisso esso dura in carica tre anni e può essere rieleggibile.
Avrà tutti i poteri di ordinaria amministrazione per il raggiungimento degli scopi sociali. Può essere dalla assemblea delegato ad avere anche i poteri di straordinaria amministrazione.
Il Presidente rappresenta il gruppo con tutti i poteri e a tutti gli effetti di legge di fronte ai terzi in giudizio ed anche in sede amministrativa.
Egli potrà compiere pratiche presso gli uffici competenti che si rendessero necessari per il raggiungimento degli scopi sociali e per la richiesta di agevolazioni e contributi statali previsti per il settore, sottoscrivere tutti i documenti necessari, riscuotere contributi che saranno erogati dallo Stato attraverso gli uffici competenti al pagamento, comuni, province ed altri enti e organismi rilasciando ricevute e quietanze per la somma incassata, con il più ampio esonero da qualsiasi responsabilità per gli uffici pagatori.
Egli ha il compito di promuovere, aiutare e coordinare la realizzazione dei programmi generali stabiliti dal Gruppo.
Ha facoltà di iniziativa. Partecipa alle riunioni del Gruppo presentando relazioni periodiche sulle attività ed ha facoltà di esprimere proposte e pareri sulle deliberazioni in corso.
Deve sottoporre annualmente, in tempo utile, e comunque non oltre il 20 dicembre il programma annuale ed il bilancio preventivo e non oltre il 20 febbraio dell’anno successivo il bilancio consuntivo per consentire l’esame dell’approvazione dell’assemblea degli associati.
Tutti i poteri del Presidente in sua assenza spettano al suo vice che è rappresentato dal segretario del Gruppo.C) Segretario
Il segretario scelto tra gli associati e dura in carica tre anni.
Egli sostituisce in pieno il Presidente durante le sue assenze.
Ha funzioni amministrative, cura le pubbliche relazioni e collabora con il presidente per la realizzazione degli scopi sociali.

Art. 5)– Dimissione e nuovi associati.

In caso di dimissioni volontari accettate dal gruppo o imposte dallo stesso, nulla spetta all’associato.
Le decisioni prese su questo argomento sono insindacabile e non soggette ad impegnative.
Il numero degli associati è illimitato. Possono chiedere a far parte dell’associazione tutti i cittadini domiciliati nel comune di Avigliano.
L’ammissione all’atto, associazione è fatta su domanda scritta dall’interessato diretto al Presidente nella quale il richiedente dovrà dichiarare di essere a piena conoscenza delle disposizioni del presente contratto e delle deliberazioni adottate dall’assemblea.
La delibera che respinge la domanda di assunzione non è soggetta ad impugnativa.

Art. 6)– Altre norme.

Per quanto non è previsto dal presente contratto valgono le disposizioni del codice civile.

Art. 7) – Norme transitorie.

I contraenti nominano, per il primo triennio, che dura fino al 31/12/1973, presidente Sig. MANFREDI VITO VINCENZO e segretario GENOVESE LEONARDO.

Firmato
Manfredi Vito Vincenzo
Viggiano Giuseppe
Viggiano Antonio
Viggiano Domenico
Genovese Leonardo
Sabia Giuseppe
Imbrenda Donato
Martinelli Donato

Registrato ad Avigliano il 6 Settembre 1970 al n. 163/1 mod- 2 Vol. 4 esatte lire duemilacinquecento (2500)

Per il direttore Trombone il V. Procuratore Reggente Dott. Rocco Libutti.